Ricerca in corso
Ricerca in corso...

Aiuto Accedi

Domande e risposte


 
  1. Come nasce la birra?
  2. Come posso farmi la birra in casa?
  3. Come posso ridurre il sedimento nelle bottiglie?
  4. Perchè la mia birra in bottiglia non è "gasata"?
  5. A cosa serve la fialetta contenuta sotto il coperchio di alcuni malti preparati?
  6. Come si utilizza il densimetro?
  7. La fermentazione si è interrotta, cosa posso fare per riattivarla?
  8. Quante volte può essere utilizzato il Kit di fermentazione?
  9. Quanti litri di birra si possono fare con il Kit di fermentazione?
  10. Quali sono i tempi di produzione della birra?
  11. Per produrre birra, cosa serve oltre al Kit di fermentazione?
  12. La fermentazione è iniziata da più di una settimana ma procede ancora lentamente. E' normale?
  13. Posso produrre una doppio malto?
  14. Non ho un ambiente con una temperatura superiore ai 18°C, posso produrre birra lo stesso?
  15. Ho preparato il mosto ed aggiunto il lievito come da istruzioni ma il gorgogliatore non funziona, cosa ho sbagliato?
  16. Vorrei produrre birra con i Beer Kit All Grain, che attrezzatura serve?

 


 

Come nasce la birra?

L'ingrediente principale della birra è l'orzo distico, che per poter essere utilizzato nella fermentazione deve prima trasformarsi in malto. L'orzo viene lasciato macerare in acqua per alcuni giorni fino alla germinazione: in questa fase si formano gli enzimi capaci di trasformare gli amidi in maltosio. Succesivamente, si procede all'essicazione e alla tostatura che saranno effettuate a temperature diverse per ottenere le varie qualità di birra. Per la "LAGER" si utilizza un'essiccazione delicata, mentre per le "ALE - BITTER - MILD" si essica il malto con una leggera tostatura. Le operazioni successive sono la macerazione e la cottura nella giusta quantità d'acqua, operazioni essenziali per estrarre dal malto gli zuccheri necessari alla fermentazione. In questa fase di bollitura, viene aggiunto il luppolo, ricco di sostanze amaricanti. Dopo la luppolatura il mosto viene raffreddato e, con l’aggiunta del lievito, avviato alla fermentazione. Si utilizzano lieviti Saccharomyces Cerevisiae, a fermentazione alta, che lavorano fra i 16°C e i 22°C, per produrre le birre inglesi (ALE - BITTER- STOUT); mentre i lieviti Saccharomyces Carlsbergensis, a bassa fermentazione, lavorano fra i 9°C e i 12°C, e vengono usati per produrre le LAGER. Terminata la fermentazione la birra è pronta per essere imbottigliata e dopo la maturazione (15-20 giorni) consumata.
 

Come posso farmi la birra in casa?

Per iniziare il Kit di fermentazione e l'utilizzo dei malti preparati è la soluzione più semplice. Oltre all'acquisto del Kit, che comprende tutto ciò che serve a produrre 23 litri di birra con i malti preparati ed una confezione di malto preparato con la relativa bustina di lievito, bisogna aggiungere 1 kg di zucchero (che può essere sostituito, per migliorare la qualità, con estratto di malto secco light cod. MAL 0072) e delle bottiglie vuote (vanno bene tutte quelle per birra o spumante). Il Kit è disponibile in varie versioni più o meno complete. Successivamente, per produrre altra birra, è sufficiente acquistare solo altre confezioni di malto preparato.
 

Come posso ridurre il sedimento nelle bottiglie?

Un buon metodo è quello di effettuare un travaso a fine fermentazione in un secondo fermentatore, attendere qualche giorno per far decantare meglio il lievito, ritravasare ed imbottigliare. Con questo metodo si può aggiungere lo zucchero per la rifermentazione in bottiglia tutto in una volta nel fermentatore (5-6 g/l).
 

Perchè la mia birra in bottiglia non è "gasata"?

Dopo l'imbottigliamento bisogna tenere le bottiglie in luogo caldo (> 20°C) per circa 2 settimane. Più la temperatura è bassa più tempo ci vorrà per la rifermentazione.
 

A cosa serve la fialetta contenuta sotto il coperchio di alcuni malti preparati?

La fialetta contiene dell'estratto di luppolo, per aumentare le caratteristiche aromatiche della birra. Si aggiunge al mosto (in parte o tutto) 24 ore prima dell'imbottigliamento diluito in un bicchiere d'acqua bollita, mescolando leggermente senza sollevare i depositi sul fondo del fermentatore.
 

Come si utilizza il densimetro?

Si preleva un campione di mosto o di birra e si riempie il cilindro test, quindi si inserisce il densimetro nel cilindro e si lascia galleggiare attendendo che si stabilizzi. A questo punto si effettua la lettura sulla scala del densimetro nel punto indicato dal livello del liquido. La lettura va effettuata a temperatura ambiente (circa 20 °C).
 

La fermentazione si è interrotta, cosa posso fare per riattivarla?

Prima di tutto, per essere sicuri che la fermentazione si sia interrotta, bisogna verificare la densità: alle volte la fermentazione procede molto velocemente, specialmente se la temperatura ambiente è alta, e si conclude in pochissimi giorni. Se la densità è ancora alta si effettua una seconda misurazione dopo qualche giorno per verificare se rimane costante: certe volte il gorgogliatore non funziona ma la fermentazione procede comunque. Se effettivamente la fermentazione è ferma il problema potrebbe essere una temperatura troppo bassa (quindi bisogna portare il fermentatore in ambiente più caldo >20°C) oppure uno sbalzo di temperatura che ha bloccato il lievito: in questo caso bisogna controllare la temperatura che deve essere il più costante possibile e mescolare delicatamente il mosto per riportare leggermente in sospensione il lievito.
 

Quante volte può essere utilizzato il Kit di fermentazione?

Il Kit può essere utilizzato molte volte, finchè le singole parti non si rovinano per l'usura. Comunque sono disponibili anche le parti di ricambio ed il materiale di consumo come i tappi a corona, i detergenti e sterilizzanti ed, ovviamente, i malti preparati.
 

Quanti litri di birra si possono fare con il Kit di fermentazione?

Con il preparato che viene fornito con il Kit si possono produrre 23 litri di birra ma nel catalogo ci sono preparati idonei alla produzione di diversi quantitativi: si va dai 7 ai 23 litri.
 

Quali sono i tempi di produzione della birra?

Per preparare il mosto con i malti preparati ci vuole circa un ora (compresa la pulizia dell'attrezzatura), poi si aggiunge il lievito e la fermentazione procede per circa una settimana (il tempo esatto dipende da molti fattori fra cui la temperatura). A fine fermentazione si imbottiglia e si lascia maturare per almeno 2 settimane (ma dopo due mesi la birra è sicuramente meglio).
 

Per produrre birra, cosa serve oltre al Kit di fermentazione?

Il Kit contiene tutto ciò che serve per fare la birra con i malti preparati, in più serve solo un kg di zucchero e delle bottiglie vuote (vanno bene quelle per birra o spumante)
 

La fermentazione è iniziata da più di una settimana ma procede ancora molto lentamente. E' normale?

La temperatura troppo bassa, una scarsa ossigenazione ad inizio fermentazione o una bustina di lievito prossima alla scadenza o conservata a temperatura troppo alta possono essere le cause di una fermentazione lenta. In ogni caso bisogna attendere che sia terminata prima di imbottigliare.
 

Posso produrre una doppio malto?

Per la legislazione italiana una birra doppio malto è quella che viene prodotta a partire da un mosto con una densità prima della fermentazione superiore a 15° Plato ovvero 1.060 che corrisponde ad una birra di circa 6 gradi alcolici. Quindi è sufficiente scegliere nel catalogo on-line un preparato per una birra con un grado alcolico superiore a 6.
 

Non ho un ambiente con una temperatura superiore ai 18°C, posso produrre birra lo stesso?

I lieviti che vengono forniti con i malti preparati lavora a temperature comprese fra i 18 e i 24°C ma se la temperatura scende sotto i 18°C ci sono diverse possibilità: utilizzare una cintura riscaldante come la "Brew Belt, codice BIR 0021", oppure sostituire il lievito in dotazione con un lievito a bassa fermentazione (SAFLAGER S-23 codice MAL 0187) che lavora anche tra i 10 e i 14°C.
 

Ho preparato il mosto ed aggiunto il lievito ma il gorgogliatore non funziona, cosa ho sbagliato?

Normalmente dopo 6-12 ore la fermentazione inizia e quindi anche il gorgogliatore comincia a gorgogliare ma alle volte succede che, a causa di una guarnizione difettosa o mal posizionata, ci sia una piccola perdita di pressione che impedisce al gorgogliatore di funzionare: la cosa non è grave, per controllare se la fermentazione è effettivamente iniziata basta aprire il coperchio del fermentatore e guardare se sulla superficie del mosto c'è della schiuma che conferma l'attività del lievito. Un metodo più sicuro è quello di verificare la densità con il densimetro a distanza di un paio di giorni: se cala la fermentazione sta proseguendo. Se si seguono tutte le raccomandazioni della guida alla fermentazione difficilmente la fermentazione non inizia.
 

Vorrei produrre birra con i Beer Kit All Grain, che attrezzatura serve?

Oltre al Kit di fermentazione, serve una pentola da almeno 30 litri con un fornello adeguato, una serpentina di raffreddamento mosto, un tino di filtrazione come il "Lauter Bin", un termometro con gabbia protettiva o digitale ed il libro "La birra fatta in casa codice " di N. Fiotti.